Se non sei iscritto devi prima registrarti per accedere alla versione integrale dei video oppure accedi QUI (Log In)


Gender Equality: effetto boomerang per Tampax

 

Non sempre una scelta di marketing di gender equality può premiare un brand. Soprattutto quando si tratta di un’azienda che si occupa di creare prodotti per un determinato genere.

Come già accaduto a Nuvenia con le sue campagne pubblicitarie, Tampax, l’azienda produttrice di assorbenti del gruppo Procter & Gamble, lo ha scoperto a sue spese, quando la sua campagna di marketing si è rilevata un boomerang.

Tampax ha scritto un tweet in cui comunicava che “non tutte le donne hanno il ciclo” e continua con “un altro dato di fatto: non tutte le persone con il ciclo sono donne. Celebriamo la diversità di tutte le persone che hanno il ciclo. #mythbusting #periodtruths #transisbeautiful”.

Questo ha scatenato un’ondata di protesta e sdegno da parte del mondo femminista come un tentativo di “cancellare” le donne e l’emancipazione femminile. In molte sui social hanno invitato a boicottare il marchio che è stato costretto a gestire una crisi reputazionale e di comunicazione sui suoi canali social.

Scroll to top